Contenuto principale

fine anno scolastico

Cari Tutti, rivolgo questa lettera ai Ragazzi, alle Famiglie, agli Insegnanti, a tutto il Personale ATA. Siamo arrivati alla fine delle lezioni di questo anno scolastico, ma a partire da quale inizio? L’inizio di settembre è lontano dalla nostra memoria, ci appare quasi irreale dopo la tempesta che ha messo a soqquadro le nostre vite ed il nostro modo di stare insieme. Abbiamo ricominciato a marzo, poi ad aprile, poi ancora a maggio e, spesso, abbiamo avuto la sensazione di inventarci la vita giorno dopo giorno. All’improvviso abbiamo dovuto lasciare le aule, gli uffici, gli edifici e chiuderci nelle nostre abitazioni, lontano da tutti, con a disposizione solo i numeri di telefono per tenerci in contatto. Con questi numeri abbiamo ricreato la rete dei rapporti, ci siamo impossessati dei sistemi di videoconferenza e da lì siamo ripartiti, con coraggio, con caparbietà, ma con la voglia di fare qualcosa di nuovo e di stimolante. Così abbiamo portato a compimento le cose che apparivano più importanti nei nostri rispettivi ruoli, in primo luogo cercando di non interrompere il dialogo costante su cui si fonda la Scuola. Le materie, gli orari, i modi di interagire, tutto quanto ha avuto dei capovolgimenti, a volte sconvolgenti, ma dobbiamo riconoscere che si sono anche determinati degli shock positivi e, se dobbiamo dare retta all’aforisma “Quello che non mi uccide, mi fortifica”, siamo tutti diventati fortissimi. Tuttavia, la lezione è stata dura, durissima. Rimarrà una pietra miliare nella vita di tutti; per alcuni avrà segnato cicatrici più profonde ed il pensiero – doverosamente - va a chi ha perso i propri cari, i propri amici. Personalmente devo ringraziare Voi che state leggendo, ma, Ragazzi e Famiglie, permettetemi un grazie particolare a tutto il Personale dell’Istituto. Corpo Insegnante, Segreteria, Collaboratori di tutti i plessi, nessuno si è tirato indietro. Tutti pronti a reagire e lavorare, praticamente in costante emergenza, con una semplice telefonata. Segreteria e Collaboratori scolastici, avete svolto un eccellente lavoro per non fare mai venire meno la macchina organizzativa. Insegnanti, siete stati tutti meravigliosi e, a volte, commoventi per la dedizione che avete dimostrato verso il Vostro lavoro ed i Ragazzi che avete avuto affidati. A me rimane il piacere di avere lavorato insieme a Voi, con i più avanzati nelle tecnologie, da cui ho tratto arricchimento, e con coloro che hanno trovato delle difficoltà nell’uso degli strumenti informatici perché è da questi che si è tratto spunto per intraprendere un percorso di miglioramento costante. Rinnovo a Tutti il mio grazie ed i miei saluti. Alle Famiglie ed ai Ragazzi, l’augurio che una serena estate possa alleviare le rinunce degli ultimi mesi e si possa riprendere, con forza e vigore, il lavoro a settembre.

Il Dirigente Dott. Francesco Ficicchia